Latina, disagi al dormitorio: la replica dell’assessore Ciccarelli

L'assessore Patrizia Ciccarelli

Sui disagi denunciati da alcuni utenti del dormitorio di Latina per l’emergenza freddo, l’assessore comunali ai Servizi sociali Patrizia Ciccarelli fa sapere, attraverso l’ufficio stampa del Comune di Latina, che l’impianto di riscaldamento “è funzionante”. Riferisce di essersi recata ieri sera presso la sede di via XXIV Maggio e di aver trovato un ambiente riscaldato. In quanto ai senzatetto delle baracche di via dei Romani, dove ieri sera è scoppiato un incendio con conseguenze tragiche, fa sapere che gli operatori del Pis ad inizio dicembre si sono recati sul posto invitando i presenti ad utilizzare il dormitorio: “Eccetto la vittima del rogo, gli altri saltuariamente hanno trascorso la notte nella sede di via XXIV Maggio”, fa sapere l’assessore. Infine una risposta a Sergio Sciaudone: “Sciaudone non ha mai chiesto un incontro per parlare del fenomeno dei senzatetto in città, altrimenti lo avrei ascoltato molto volentieri”. In realtà l’estate scorsa tra il Partito comunista e l’assessore Ciccarelli c’era stato un botta e risposta, a mezzo stampa, piuttosto aspro sulla vicenda. In quanto alle altre criticità testimoniate dagli utenti del dormitorio (fili elettrici volanti, continui blackout, sapone liquido distribuito sul palmo di una mano, allagamenti e intasamenti nei bagni, l’assessore Ciccarelli al momento non ha fornito repliche.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti