Sicurezza a Latina, la Lega: entro l’anno 10 uomini in più, il Comune risponda ai bandi per i taser

Tour leghista oggi a Latina per testare la sicurezza pontina. Gianni Tonelli, deputato e segretario della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere, ha effettuato insieme al deputato pontino Francesco Zicchieri, coordinatore regionale del carroccio, e altri esponenti della Lega una visita al Questore di Latina e presso la casa circondariale di via Aspromonte. Tra un incontro e l’altro gli onorevoli della Lega hanno tenuto una conferenza stampa, alla presenza del consigliere comunale Matteo Adinolfi e della coordinatrice cittadina Federica Censi.

Il segretario della Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno delle mafie ha detto che per effetto del Decreto sicurezza e della legge Finanziaria le forze dell’ordine in tre anni saranno potenziare sull’intero territorio nazionale con 6.150 unità aggiuntive. Tradotto per Latina e la sua provincia: 50 uomini in più, i primi 10 entro il 2019.

Con una Lega che si prepara ad affrontare alla Camera la discussione sul decreto legge per la legittima difesa, l’occasione pontina di oggi è servita a rassicurare sulla permanenza nel capoluogo della Polizia Postale e ad attaccare l’amministrazione di Damiano Coletta per non aver partecipato ai bandi per l’assegnazione dei fondi per la video-sorveglianza. “Mi auguro che almeno prenda parte a quello per dotare di taser le forze dell’ordine – ha detto Tonelli – . Si tratta di strumenti che hanno la duplice funzione di garantire la sicurezza sia di chi li utilizza che l’incolumità del malfattore”.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti