Cisterna, 44enne investita sulle strisce: ritirata la patente al conducente

L'ospedale Santa Maria Goretti di Latina

Una donna è stata investita ieri, verso le 17.30, lungo Corso della Repubblica, vicino al ristorante “La mastra”, mentre attraversava le strisce pedonali.

A travolgerla è stato un 53enne a bordo di una Smart. La signora è stata immediatamente soccorsa dall’ambulanza del 118 e trasportata in codice rosso all’ospedale Goretti di Latina, gravi le ferite riportate.

Al conducente dell’autovettura è stata invece ritirata la patente e il veicolo è stato sequestrato, come previsto dopo l’introduzione del reato per lesioni ed omicidio stradale, in caso di sinistro con lesioni gravi. Gli agenti della polizia locale intervenuti hanno anche effettuato accertamenti sul 53enne per verificare l’eventuale assunzione di sostanze alcooliche, con esito negativo.

Pochi minuti dopo, alle 17.40, un altro incidente è avvenuto in via Leonardo Da Vinci, in pieno centro. Una Toyota Yaris proveniente da via Dalla Chiesa, secondo una prima ricostruzione senza dare la precedenza, ha tamponato una Fiat Punto che circolava su via Da Vinci. Illese le persone a bordo. La conducente della Yaris prima si è fermata, ma poi si è allontanata facendo perdere le proprie tracce.

Gli agenti di polizia locale intervenuto sul posto hanno immediatamente attivato le ricerche visionando le telecamere presenti in zona. L’urto, però aveva causato il distacco della targa rimasta a terra nel luogo dell’incidente così che è stato facile risalire al veicolo e all’intestatario.

Dopo circa mezz’ora dal fatto, la conducente dell’auto in fuga, una 44enne nata a Santo Domingo e residente in Abruzzo, si è presentata spontaneamente ed è stata sanzionata per l’omessa precedenza e per essersi allontanata dal luogo dell’incidente senza lasciare i propri dati e sincerarsi delle condizioni delle persone coinvolte.

“L’attività della Polizia Locale di Cisterna – ha detto il comandante Raoul De Michelis – in questo fine settimana ha visto un’impennata di lavoro dovuto soprattutto allo scorretto uso della strada e alle numerose distrazione durante la guida. Per la sicurezza di chi guida e dei pedoni, si fa pertanto appello a tutti gli automobilisti a prestare maggiore prudenza e attenzione. Un plauso al personale in servizio”.