Condannata la banda dei furti, 50 anni e 1 mese per i 10 imputati

furti in villa

Cinquanta anni e un mese, questa la condanna complessiva per i 10 imputati accusati dei furti in villa incastrati nell’inchiesta “San Valentino”. Le indagini partirono dopo l’omicidio di uno dei ladri in via Palermo, a Latina. Non solo i complici della vittima furono indagati, ma fu scoperta una banda che agiva in tutta Italia.

Oggi davanti al giudice Mario La Rosa del tribunale di Latina si è svolta l’udienza preliminare. La sentenza è uscita all’una. La condanna più alta è stata quella inflitta a Salvatore Quindici, 7 anni, 2 mesi e 20 giorni. L’uomo fu ferito dall’avvocato Palumbo durante il colpo in via Palermo nel quale restò ucciso Domenico Bardi.

E’ stato poi condannato Antonio Bellobuono a 4 anni, 6 mesi e 20 giorni; Giuseppe Rizzo a 5 anni, 5 mesi e 10 giorni; Maria Rosaria Autore a 5 anni, 7 mesi e 10 giorni; Salvatore Pepe a 6 anni, 3 mesi e 10 giorni; Salvatore Merolla a 4 anni e 10 mesi; Davide Mirra a 4 anni, 6 mesi e 20 giorni; Pasquale Caiazzo a 4 anni, 2 mesi e 20 giorni; Adele Iannuzzelli a 4 anni e 2 mesi e Antonio Cigliano a 3 anni, 2 mesi e 20 giorni.

E’ da poco iniziato invece il processo per l’omicidio di Bardi e il tentato omicidio di Salvatore Quindici. La prossima udienza è fissata per il 17 aprile.