Coppia di imprenditori rapinata, arresti a Minturno e Scampia

Arrestati a Minturno e a Scampia i due basisti di una rapina commessa ai danni di una coppia di imprenditori, lo scorso 19 marzo nel Casertano. Dovranno rispondere dei reati di rapina aggravata, lesione aggravata e detenzione di porto illegale di arma.

I due, D.A., 32 anni e G. U., 43 anni – il primo agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico ed il secondo in carcere – erano stati i complici di una rapina commessa con altre due persone (già in carcere) durante la quale furono esplosi alcuni colpi di arma da fuoco.

Gli arrestati si sarebbero impossessati di monili preziosi di ingente valore, tutto poi recuperato e restituito alle vittime. Le indagini dei carabinieri di San Prisco (Caserta) coordinati dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), si sono avvalse di intercettazioni, analisi dei tabulati e della copia forense del contenuto di un cellulare sequestrato ai primi arrestati appena dopo la rapina. Il fermo dei due basisti è stato firmato, rispettivamente dai Gip dei tribunali di Cassino (Frosinone) e Napoli, competenti per territorio.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti