Cori, l’avvocato ricoverato allo Spallanzani torna a casa: negativo l’ultimo test

furti in villa

L’avvocato penalista di Cori ricoverato allo Spallanzani di Roma perché positivo al Covid-19 è risultato negativo all’ultimo test effettuato e potrà tornare a casa. E’ in buono stato di salute e la notizia è davvero ottima. Sta aspettando il secondo tampone e una volta a casa resterà ancora in isolamento domiciliare.

A darla è stato il sindaco di Cori, Mauro De Lillis: “Tuttavia – ha anche aggiunto – la nostra attenzione deve restare sempre alta, rispettiamo le regole prescritte e tutto andrà bene. Voglio ringraziare ognuno di voi per il grande senso di responsabilità che sta assumendo, soltanto così usciremo fuori da questa situazione”.

Ieri il sindaco aveva dato importanti disposizioni spiegando cosa non è più possibile fare: “Oggi è entrato in vigore l’ultimo decreto della presidenza del consiglio con misure ancora più stringenti per le attività commerciali e produttive. Misure restrittive che si aggiungono a tutte le altre già emesse e comunicate.

La comunità sta rispondendo bene ma Cari concittadini dobbiamo essere più rigorosi con noi stessi, per noi e per gli altri. Dobbiamo entrare realmente nell’ottica che per un periodo di tempo le nostre abitudini quotidiane devono cambiare. L’unica vera arma che abbiamo per difenderci da questo maledetto virus è quello di limitare se non addirittura eliminare i contatti interpersonali .

Dobbiamo restare a casa. Uscire solo ed soltanto per acquistare cibo e medicinali. Lo so che pur guardando la tv , ascoltando la radio , ascoltando e leggendo quello che il comune dice e scrive ci sentiamo invincibili. Non è così. Il pericolo sembra sempre lontano ed invece è vicino a noi.

Sono assolutamente vietate passeggiate di gruppo e senza il rispetto delle distanze interpersonali di legge in montagna, per strada e al lago di Giulianello. Sono vietati i parchi perché luoghi dove c’è il rischio di assembramento di persone. Sono vietate le soste in piazza perché non giustificate da nulla se non dalle nostre tradizionali abitudini. (Mi rivolgo soprattutto alle persone anziane. Questo messaggio comunicatatelo ai vostri anziani).

Gli spostamenti all’interno del territorio comunale sono consentiti solo per assolute necessità motivate (acquisto di cibo, medicine, assistenza a persone fragili, lavoro, salute).

I carabinieri , i vigili e la protezione civile sono in giro per il paese a controllore i nostri comportamenti , agiranno con forti sanzioni difronte alle violazioni delle misure che vi ho indicate.

Ieri è stato sanificato il Comune, oggi e nei prossimi giorni saranno sanificate tutte le
Scuole e i centri anziani per poi proseguire la Sanificazione di strade e piazze. Tutto si risolverà, usciremo da questa situazione più forti di prima. Siamo una grande comunità e come tale dobbiamo comportarci. Un abbraccio a tutti voi”