Coro unanime della politica: “Si chieda lo stato di calamità naturale”

Alcuni politici, dopo la forte ondata di maltempo che ha colpito la provincia di Latina, hanno chiesto al sindaco di puntare allo stato di calamità naturale.

Alberi abbattuti, allagamenti, immobili devastati dalla furia di pioggia e vento hanno spinto il senatore di Fratelli d’Italia, Nicola Calandrini a chiedere al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti risposte urgenti per far fronte all’emergenza. Il nostro territorio, ha detto, “ancora sta pagando le conseguenze degli eventi calamitosi del 2018”.

“Dichiarando lo stato di calamità naturale potrà iniziare una conta dei danni necessaria a quantificare le spese da sostenere per le riparazioni. Dovrà poi seguire la dichiarazione dello Stato di emergenza da parte della presidenza del Consiglio dei ministri, Dipartimento di protezione civile, con la consequenziale adozione di provvedimenti in grado di ripristinare le normali condizioni dei territori colpiti”.

“Se tutto questo non avvenisse – ha concluso il senatore di FdI – predisporrò un’interrogazione parlamentare per chiedere ai Ministeri competenti quali interventi intendono mettere in atto per dare immediate soluzioni al territorio”.

E’ più critico contro l’amministrazione di Latina Valiani (Lega): “L’ambiente si rispetta anche avendo cura dei nostri alberi. Solo per miracolo oggi non piangiamo dei morti, no a slogan e passerelle sull’emergenza climatica ma si lavori per evitare tragedie annunciate dovute al maltempo e all’incuria” .

“Un’amministrazione che ha l’ambizione di parlare di ambiente ed emergenza climatica poi non riesce nemmeno a garantire l’ordinaria manutenzione del verde pubblico e degli alberi che lambiscono le nostre strade”.

Anche Gianluca Di Cocco si unisce alle voci perché il Comune di latina chieda “attraverso una specifica delibera di giunta lo stato di calamità naturale. I violenti nubifragi le mareggiate  hanno configurato una reale situazione di grave crisi emergenziale per la quale si  rendono necessari interventi urgenti e straordinari per la riparazione dei danni e per il ripristino delle normali condizioni nelle aree colpite”

“Venga immediatamente chiesto – ha concluso – rafforzando l’intervento del senatore Calandrini, al presidente della Giunta regionale l’adozione di urgente e straordinari provvedimenti per il ritorno alle normali condizioni nelle aree interessate”.

Il primo cittadino da parte sua ha già espresso la volontà di valutare questa opzione, anche sentendo il presidente della Provincia di Latina, Carlo Medici.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti