Europee, Lega primo partito anche il provincia di Latina

Matteo Salvini, immagine estratta dal video di CorriereTv

“E’ il segno di un’Europa che cambia. Un successo incredibile”, così Matteo Salvini alla sua prima dichiarazione all’esito dei dati che hanno sancito in Italia la vittoria della Lega alle elezioni europee, con una percentuale che supera il 30% a livello nazionale.

E in provincia di Latina è andata anche meglio per il partito del Carroccio. A spoglio in corso, con 73 sezioni scrutinate su 511, la Lega risultava al 42,59%, davanti al Movimento cinque stelle con il 17,05%, presentando un divario doppio rispetto a quello nazionale tra le due forze di Governo con in mezzo il Partito democratico a circa il 20%. Il Pd però in provincia di Latina è apparso subito in difficoltà, dietro ai cinque stelle con il 13,40% e in alcuni momenti anche dietro a Fratelli d’Italia (che al dato di 73 sezioni su 511 risultava al 12,36%, il doppio rispetto al dato nazionale), pagando – il partito di Nicola Zingaretti – probabilmente lo scotto di non avere alcun candito pontino nella lista della circoscrizione Italia Centro. Forza Italia risultava al 8,26%. Tra i partiti minori citiamo quelli con candidati locali: il Partito comunista allo 0,71% e CasaPound allo 0,53%. Qui l’aggiornamento in tempo reale.  

“Solo 5 anni fa i giornali parlavano di una Lega in via di estinzione ora siamo il primo partito al Nord e al Sud”, ha detto Salvini con il rosario in mano. Alle precedenti europee del 25 maggio 2014, la Lega Nord-Basta Euro in provincia di Latina aveva incassato la misera percentuale dell’1,55%. Il Pd aveva preso il 30,69%, Forza Italia il 25,91%, il Movimento 5 Stelle il 22,91%, Fdi il 7,28%, il Ncd-Udc il 6,91%.

Non c’è dubbio che la mappa politica sia radicalmente cambiata in provincia come in Italia, anche con consistenti distinguo, ma occorrerà capire quanto potrà incidere in Europa e sul futuro del governo gialloverde.

“La festa dura una notte – le parole di Salvini a commento della vittoria – perché iniziamo subito a lavorare per i cittadini da domani mattina. Quello che è accaduto in Italia, in Francia e in Inghilterra è il segno di un Europa che cambia. Da domani il nostro lavoro riparte per cambiare quello che da sogno europeo è diventato un incubo”. Salvini ha detto che il suo nemico resta il Pd… “La mia parola vale più dei sondaggi, e nulla cambierà nel governo. Da domani si ricomincia a lavorare con serenità a partire dalle grandi opere, dalla Tav, dal decreto sblocca cantieri, flat tax, autonomie. Sarà un periodo economico complicato, siamo consapevoli delle difficoltà che ci aspettano ma faremo valere le esigenze e i diritti dell’Italia in Europa. Grazie a tutti”, ha concluso il vice premier, ministro dell’Interno.

Mentre scriviamo i numeri cambiano di nuovo: in provincia di Latina Forza Italia sale al terzo posto e il Pd scende al quarto, calato al 9,65% Fratelli d’Italia. Sono i dati di 153 sezioni su 511. La notte è lunga, soprattutto per i candidati in corsa per i quali saranno fondamentali i risultati sulle preferenze.

Lo spoglio per le comunali, invece, inizierà alle 14.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti