Festa del Tricolore a Pontinia, un successo tra scolaresche e autorità

    Striscione con impronte di colore verde, bianco e rosso a Pontinia per la terza edizione della Festa Tricolore. Suggestivo colpo d’occhio in piazza Indipendenza, questa mattina, incorniciato da una miriade di bandiere sventolate dagli alunni dell’istituto comprensivo Verga.

    L’evento è stato organizzato dall’associazione “Solco Pontino”, da sempre impegnata nella promozione di valori storici e culturali da trasmettere alle nuove generazioni.

    Presente con un picchetto armato il Comando Artiglieria Controaerei di Sabaudia, insieme ai rappresentanti di dodici associazioni combattentistiche e d’Arma.

    Ospite d’onore il Prefetto di Latina, la dottoressa Maria Rosa Trio. Ad affiancarla, tra le varie autorità e i tanti amministratori presenti, Carlo Medici nelle doppie vesti di sindaco e di presidente della Provincia di Latina, il comandante dell’Artiglieria, generale Fabrizio Argiolas, e il presidente di “Solco Pontino”, Massimiliano Antelmi. A loro è spettato il compito di deporre una corona d’alloro al Monumento ai Caduti nella vicina via Cavour, dopo la cerimonia dell’alzabandiera e prima delle allocuzioni di rito programmate a ridosso del Comune. In quell’occasione è stato dato ampio spazio ai ragazzi, protagonisti della lettura di una poesia sul tema del Tricolore e dell’esecuzione del canto “La Bandiera dei tre colori”.

    La dottoressa Trio, alla sua prima visita ufficiale a Pontinia, si è detta particolarmente emozionata per il contributo offerto dagli alunni: “Lo striscione esposto dai ragazzi è la cosa più significativa di questa giornata, le loro impronte dimostrano che hanno capito l’importanza della bandiera e dei valori da questa rappresentati. Parliamo di coesione sociale e della necessità di stringerci tutti attorno alla bandiera. E’ importante che i giovani recepiscano tali messaggi e vorrei approfittare dell’occasione per invitare le scolaresche aprendo loro le porte del palazzo della Prefettura: potranno conoscere da vicino le istituzioni e comprendere il funzionamento delle nostre attività”.

    La manifestazione è proseguita nel pomeriggio nel teatro della parrocchia di Sant’Anna, con un concerto dell’orchestra dell’Istituto “Verga” incentrato sui canti della tradizione nazionale.