Formazione operatori audiovisivi, tre bandi regionali per 3,5 milioni di euro

Tre milioni e mezzo di euro per dare una mano al settore audiovisivo. Tre nuovi bandi della Regione Lazio per contributi legati alla formazione degli operatori.

“L’audiovisivo – spiega Claudio Di Berardino, assessore regionale al Lavoro – rappresenta uno dei grandi asset di sviluppo della nostra regione, un settore al quale sono stati dedicati investimenti mirati e che ci hanno permesso di diventare la seconda regione in Europa per produzioni di cinema e audiovisivo”.

Oggi la presentazione, – insieme a Ass.For.SEo, soggetto attuatore della sovvenzione globale MOViE UP – dei bandi da 3,5 milioni di euro che permetteranno la partecipazione dei lavoratori a azioni formative e seminari per aggiornare e accrescere le loro conoscenze; per lo sviluppo di competenze utili all’internazionalizzazione del settore, supportando la permanenza all’estero dei lavoratori. Infine, per finanziare missioni di incoming e outgoing promuovendo occasioni di scambio e networking internazionale per gli operatori della filiera.

“Grazie ai fondi europei – aggiunge Di Bernardino – supportiamo così la crescita e l’innovazione con progetti che negli anni si sono dimostrati vincenti e che permettono al Lazio di competere ai primi posti in ambito europeo. L’internazionalizzazione è la strada che, in quest’ambito, ci permette di continuare a crescere e l’adeguato aggiornamento professionale e l’accrescimento delle competenze degli operatori è un elemento strategico allo sviluppo stesso dell’audiovisivo e più complessivamente del nostro territorio”.

Per info sui bandi movieup2020.it.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti