Latina, il tavolo in Provincia contro la chiusura dei Punti di primo intervento e ospedali di zona

Carlo Medici, presidente della Provincia di Latina

Contro la chiusura dei Punti di primo intervento il tavolo di confronto indetto per questa mattina dal presidente della Provincia di Latina Carlo Medici. A richiederlo i sindacati. E alla riunione, che si è tenuta presso la sala Loffredo di via Costa, hanno preso parte i sindaci, i consiglieri regionali e gli operatori sanitari. Obiettivo: scongiurare la chiusura dei Ppi e di ospedali di zona. L’incontro è servito a fare il punto anche sulla carenza del personale sanitario in provincia di Latina: oltre mille unità in meno rispetto ad un organico minimo.

La chiusura dei Ppi è stata prorogata al 31 dicembre 2019 attraverso l’approvazione di un ordine del giorno da parte del Consiglio regionale. Il tavolo ha chiesto uno sforzo da parte di tutti affinché la salute sia una prerogativa a migliorare i servizi sanitari dell’intero territorio.

“Anche se la sanità è una prerogativa regionale – ha tenuto a ribadire il presidente Medici- la salute dei cittadini non può essere materia da trascurare. C’è la necessità invece di creare un sistema sinergico da parte di tutte le istituzioni, Comuni, Provincia e Regione, per la soluzione del problema che investe la nostra comunità territoriale. Perciò diventa strategico il mantenimento del Primo Intervento, il potenziamento ospedaliero, al fine di far fronte alla legittima domanda di salute dei cittadini di questa provincia”.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti