Latina, pannelli solari vicini a canale Mussolini. I rilievi della Provincia

Immagine di repertorio

Sotto la lente della Provincia di Latina la realizzazione di un impianto fotovoltaico in località Vergini Nuove, in una zona agricola del capoluogo pontino tra via Cerreto la Croce e Strada Macchia Grande, a poca distanza dal canale Mussolini.

La società proponente è la “Malva Sole” srl, con sede a Bari. L’impianto che intende realizzare è della potenza di picco pari a 42.208, 16 Kw, connesso alla rete elettrica di trasmissione nazionale, collegato ad un piano agronomico a scopi agricoli dell’area.

Il Settore pianificazione urbanistica ed ecologia e ambiente dell’ente di via Costa, rispondendo ad una nota dell’Area Valutazione impatto ambientale della Regione Lazio, solleva una serie di criticità del progetto tra cui la vicinanza ai canali di bonifica, quello delle Acque Alte, più noto come canale Mussolini, il Moscarello Basso, il Fogalone Basso eccetera. Secondo la Provincia la zona di intervento interferisce con il vincolo idrogeologico e con gli ambiti del Pai (Piano di assetto idrogeologico) a rischio inondazione.

La Provincia, ricordando le proprie competenze in termini di difesa del suolo e di viabilità rispetto all’intervento preposto, precisa che lo stesso, supportato da ulteriore documentazione, sarà valutato nell’ambito di una conferenza dei servizi indetta dalla Regione Lazio e successivamente dotato di autorizzazione unica regionale.

Qui la nota della Provincia di Latina indirizzata alla Regione Lazio.

La zona interessata dal progetto