Latina ristruttura la videosorveglianza e la estende ai borghi: stanziati 130mila euro

    A Latina stanno per partire i lavori per il potenziamento della rete di videosorveglianza. Dal Comune di Latina sono stati stanziati 130mila euro per la ristrutturazione dell’infrastruttura del sistema generale, per l’efficientamento degli impianti esistenti, e per il suo ampliamento. I lavori partiranno la settimana prossima, sono stati affidati alla Its Srl e dovrebbero terminare entro la fine del 2020.

    Gli impianti realizzati insisteranno su beni nella disponibilità del Comune, in particolare la Torre Comunale e altre strutture presenti in Via Gran Sasso d’Italia e Via Aspromonte, oltre a una postazione nei pressi del Comando della Polizia Locale al cui interno è già attiva la sala di controllo.

    Tutte le telecamere attualmente insistenti sul territorio comunale verranno ripristinate nella loro funzionalità, saranno visibili nella sala di controllo comunale utilizzando una frequenza che garantirà una migliore risoluzione delle immagini e remotizzate, cioè trasferite, presso le sale operative della Questura e dei Carabinieri.

    La rete verrà inoltre potenziata, estendendosi ad alcuni borghi (Faiti, Sabotino, Podgora e Grappa) e installando nuove postazioni presso la stazione delle autolinee e quella ferroviaria di Latina Scalo.

    Paola Briganti

    “La situazione della videosorveglianza del nostro Comune – commenta l’assessora alla Sicurezza e Vice Sindaco Maria Paola Briganti – è sempre stato un tema complesso che abbiamo potuto affrontare solo dopo aver risolto una serie di problematiche ereditate dalle passate gestioni e relative alla chiusura dei contenziosi pendenti. Per questo l’obiettivo di oggi è significativo e merita di essere condiviso, oltre che con il Servizio Polizia Locale e Trasporti che ne ha curato la stragrande maggioranza degli aspetti amministrativi, anche con i Servizi Informativi e Patrimonio che hanno collaborato. Non ci fermeremo, gli stanziamenti a bilancio sono previsti e comunque parteciperemo al bando regionale per reperire ulteriori risorse economiche da destinare a sempre maggiori potenziamenti della rete che possano dare risposte al bisogno di sicurezza che i cittadini rappresentano. Intanto oggi ci accingiamo a compiere un concreto passo in avanti nel rispondere alle istanze della nostra comunità”.