Lbc riapre a Borgo San Michele gli incontri dei presidi territoriali

L'assessore Roberto Lessio
Dopo la pausa estiva, Latina Bene Comune riapre gli incontri dei presidi territoriali del movimento. Prossimo appuntamento, venerdì 4 ottobre alle 18, presso il centro anziani di Borgo San Michele, per un confronto tra cittadini, amministratori ed esponenti di Lbc su diversi temi.
“Si parlerà dei problemi legati al territorio – fanno sapere gli organizzatori – , saranno raccolte le istanze dei cittadini; si parlerà del tema della partecipazione, di cosa sono e come si stanno svolgendo i patti di collaborazione, strumento utile a Comune e cittadini per la cura di aree della città. Si parlerà anche di bilancio: problemi, rischi e possibilità”.
All’incontro con gli abitanti del borgo ci sarà il referente territoriale, Francesco Bertipaglia, ed insieme a lui ci saranno, per il movimento politico, il coordinatore dei presidi territoriali Massimo Ferrari ed alcuni componenti del consiglio generale; mentre in rappresentanza dell’amministrazione comunale, gli assessori all’ambiente Roberto Lessio, al bilancio e istruzione Gianmarco Proietti ed ai lavori pubblici Emilio Ranieri, i consiglieri comunali di Lbc Emanuele Di Russo, Dario Bellini e Loretta Isotton.

“Siamo a quota cinque: dopo i borghi Sabotino, Podgora, Bainsizza e Latina Scalo, andiamo ad incontrare i cittadini di Borgo San Michele. I presidi territoriali – spiega Ferrari – si prefiggono di sviluppare, attraverso la condivisione, una dialettica propositiva sulle esigenze e sulle problematiche dei territori. Lo vogliamo fare attraverso l’ascolto e la proposta,  vogliamo rendere il cittadino partecipe e propositivo per migliorare insieme la qualità della vita nel proprio territorio. In questi incontri invitiamo di volta in volta consiglieri e assessori proprio per testimoniare la vicinanza dell’amministrazione comunale ai temi cari alla comunità, ma anche per informare i cittadini delle iniziative, dei progetti in corso e di quelli già terminati. Siamo convinti che solo con il confronto le comunità possano davvero crescere, ecco perché invitiamo tutti a partecipare”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti