Morti bianche, l’Ugl in piazza a Latina per ricordare le vittime

Installate questa mattina in piazza del Popolo a Latina 92 sagome in ricordo delle persone che hanno perso la vita nei luoghi di lavoro nel Lazio nel 2018. Complessivamente in Italia nel 2018 sono stati 1133 i decessi sui posti di lavoro, 104 in più rispetto al 2017.

L’iniziativa “Lavorare per vivere” è stata indetta dall’Ugl per sensibilizzare l’opinione pubblica sul triste fenomeno delle “morti bianche”.

“E’ una strage continua e silenziosa, che non è più possibile tollerare – ha dichiarato Paolo Capone, segretario generale dell’Ugl -, per cui occorre promuovere una maggiore cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro. In tal senso, è opportuno sviluppare un’adeguata formazione del personale, soprattutto laddove si svolgono mansioni più a rischio. La sicurezza sul lavoro deve diventare una priorità assoluta per il nostro Paese. L’UGL è a disposizione del Governo per elaborare un piano strategico volto a prevenire e ridurre gli infortuni sul lavoro”.

Questa mattina in piazza, a sostenere la manifestazione silenziosa dell’Ugl, gli esponenti della Lega, dall’europarlamentare Matteo Adinolfi, al deputato Claudio Durigon, membro della commissione Lavoro della Camera, e Armando Valiani, coordinatore della Lega Latina e segretario regionale dell’Ugl Lazio.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti