Operatori 118 a rischio occupazione, l’intervento dell’Ugl Giovani Latina

Marco Maestri e Fabiola Del Gais

L’Ugl Giovani Latina si pone al fianco degli operatori del 118 che, a seguito della decisione della Regione Lazio di affidare il servizio alle onlus, rischiano il posto di lavoro. La revoca, nei giorni scorsi, della delibera si sarebbe rivelata una pia illusione in quanto serviva meramente a correggere dettagli.

Riguardo l’accaduto, Marco Maestri, attuale segretario provinciale Ugl Giovani Latina e Fabiola Del Gais, Segretario Provinciale Ugl Sanità, affermano che non è possibile una situazione del genere.

“La Regione Lazio – spiegano – deve garantire occupazione a tutti gli operatori del 118, lavoratori qualificati da tanti anni ed esempio di professionalità. Le nostre delegazioni sindacali saranno presenti alla protesta che già doveva tenersi la settimana scorsa in Regione Lazio ma rinviata, per esprimere solidarietà e supporto”. Ed ancora: “Sono tanti oggi i giovani ed i loro colleghi più esperti che da anni scelgono di formarsi nel ramo sanitario, con sacrifici quotidiani al fine di svolgere al meglio la professione. Chiediamo – concludono –  rispetto e valorizzazione del merito.”

LE VOSTRE OPINIONI

commenti