Prevenzione incendi a Sabaudia, torna il presidio dei vigili del fuoco. L’ordinanza del sindaco

Sarà attivo dal primo luglio al 31 agosto a Sabaudia il presidio antincendio del comando provinciale dei vigili del fuoco. Il servizio avrà sede nell’edificio di largo Mario Bovo (fronte Caserma Piave).

Si tratta di uno strumento per la sicurezza del territorio comunale e la tutela dell’incolumità pubblica.

“Ringrazio a nome dell’Amministrazione comunale il Comando Provinciale dei vigili del fuoco e tutti coloro che contribuiscono a rendere più sicura la nostra città, scongiurando la piaga degli incendi – commenta il consigliere delegato alla sicurezza, Saverio Minervini – Il rischio incendi in un territorio come Sabaudia è sempre alto. L’invito è ad assumere atteggiamenti corretti e civili e a denunciare eventuali episodi di rischio e pericolo”.

Intanto il sindaco Giada Gervasi ha emesso un’ordinanza per la prevenzione degli incendi che dal primo maggio al 30 settembre impone una serie di prescrizioni. E’ fatto divieto di compiere azioni che possano arrecare pericolo mediato o immediato in incendio, in tutte le zone boscate in tutti i terreni condotti a coltura agraria, pascolivi o incolti; vietato il deposito e di accensione di immondizie di qualsiasi natura, bruciamento di stoppie e di altri residui di lavorazione; vietata l’accensione di fuochi per qualsivoglia finalità, come barbecue, fuochi d’artificio, fuochi di bivacco o di campeggio temporanei ecc. Infine, l’ordinanza invita tutti gli Enti e i privati possessori a qualsiasi titolo di boschi, prati, terreni agrari, incolti e adibiti al pascolo, ad adoperarsi in ogni modo al fine di evitare il possibile insorgere e la propagazione di incendi.

Per ogni emergenza è indispensabile rivolgersi alle autorità competenti: Vigili del Fuoco (115), Emergenza Ambientale (1515) e Protezione civile (0773-510050).

LE VOSTRE OPINIONI

commenti