Procaccini e Meloni, scorta pontina di Fratelli d’Italia per l’evento a Napoli

Rush finale dei pontini di Fratelli d’Italia per sostenere, senza riserve di energie, il candidato Nicola Procaccini e la leader Giorgia Meloni al Parlamento europeo. Oggi FdI ha fatto il pieno nell’ultima domenica pre-elettorale.

Con una nutrita delegazione capeggiata dal senatore Nicola Calandrini, Fratelli d’Italia della provincia di Latina si è reso protagonista a Napoli nella manifestazione organizzata a piazza Dante. Davanti a circa trentamila persone, Meloni ha toccato i punti salienti del programma elettorale, lanciando strali a destra e a manca: mai un governo Draghi; al Sud non serve la paghetta di Di Maio.

Parole di fuoco quelle della deputata, eletta lo scorso anno nel collegio pontino, e che ora punta a Bruxelles insieme al sindaco di Terracina. “Ho sentito Berlusconi invocare un governo Draghi. Fratelli d’Italia non ci sta. Di tutto abbiamo bisogno meno che di un altro governo asservito alle banche” e po ancora “Abbiamo provato a dire a Di Maio che la povertà non la si sconfigge per decreto. L’unico modo è creare lavoro: abbattere la burocrazia, mettere le imprese in grado di assumere. Se volete aiutare le imprese, dovete abbassare le tasse. Il Sud non chiede la paghetta di Di Maio , chiede lo sviluppo. Qui servono le infrastrutture di cittadinanza. Bisogna pensare in grande: le spese per investimento vanno scorporate dal rapporto deficit-pil”.

Contro Di Maio anche un po’ di folclore partenopeo: alla manifestazione è sfilato un carrofunebre con tanto di feretro; celebrato il funerale al lavoro; ad annunciare il decesso il figlio del reddito di cittadinanza. Poi striscioni e corteo contro le lobby delle banche banche.

A Napoli anche Procaccini, ma mentre la delegazione del partito pontino – in cui si sono notati tra i tanti esponenti e simpatizzanti l’ex onorevole Vincenzo Bianchi, la consigliera comunale di Latina Matilde Celentano, è giunta nel capoluogo partenopeo con un pullman a mo’ di gita scolastica, l’aspirante europarlamentare ha viaggiato in auto. Mezzo più consono per muoversi più liberamente e raggiungere le diverse località della circoscrizione in cui è candidato, Italia Centro. Ieri, sempre con l’auto tappezzata Fratelli d’Italia è stato nelle Marche e questa sera, dopo la parentesi napoletana, raggiungerà il Circeo e di nuovo Terracina.

E’ atteso alle 18 nello spazio “La Torre” di Borgo Montenero dove, insieme alla candidata Roberta Angelilli, incontrerà consiglieri e assessori comunali e ovviamente il pubblico a cui rivolgere la proposta politica per andare in Europa e cambiare tutto. Alle 20 sarà in piazza XXIV Maggio a Borgo Hermada, sempre insieme ad Angelilli per un incontro pubblico e con gli amministratori locali.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti