Regione Lazio al terzo posto per i servizi di cura dedicati alle donne

Regione Lazio al terzo posto

Regione Lazio al terzo posto per la cura delle donne: è tra le regioni che si distinguono per l’offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie del genere femminile.

Con 65 “bollini rosa” l’amministrazione regionale sale sul podio delle regioni più virtuose dietro Lombardia e Veneto nella classifica stilata dalla Fondazione Onda – Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere per il biennio 2020-2021. I bollini rosa sono il riconoscimento che la fondazione attribuisce dal 2007 agli ospedali che dimostrano una sensibilità particolare verso la salute delle donne.

“Una Regione dalla parte delle donne e un risultato straordinario – ha commentato l’assessore alla Sanità e l’integrazione sociosanitaria della regione Lazio, Alessio D’Amato – I Bollini Rosa sono un riconoscimento importante del lavoro svolto da questa amministrazione per la prevenzione e la promozione della salute della donna.

Abbiamo deciso di inserire nella nostra offerta sanitaria percorsi di cura dedicati alle donne e recentemente abbiamo istituito presso palazzo Baleani il Centro avanzato per la tutela della salute della donna, riferimento regionale per la tutela della salute della donna con funzioni di diagnosi e presa in carico delle donne con sospetta patologia tumorale”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti