Sabaudia, furto in abitazione e porto abusivo di armi: 35enne in carcere

800 litri
Il carcere di Latina

Scontava la pena in affidamento in prova ai servizi sociali, ma nel tempo libero ripuliva un’abitazione e deteneva abusivamente armi. E’ tornato in carcere ieri il 35enne di Sabaudia condannato a tre anni e sei mesi di reclusione per il reato di estorsione commesso nel 2017.

Ieri i carabinieri della locale stazione hanno dato esecuzione ad un ordine carcerazione emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Roma, nei confronti del giovane uomo che stava scontando la misura alternativa dell’affidamento ai servizi sociali.

La misura cautelare restrittiva, richiesta dall’Arma di Sabaudia ed emessa dall’autorità giudiziaria, è scaturita dalle  reiterate violazioni penali commesse dal 35enne ed accertate dai militari, tra le quali furto in abitazione, porto e detenzione abusiva di armi comuni da sparo.

L’arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Latina.