Scuola, Marchiella: regolamento meno rigido, accolte le mie istanze

impianti sportivi
Andrea Marchiella

Soddisfatto il consigliere comunale di Latina Andrea Marchiella, capogruppo di Fratelli d’Italia sul regolamento meno rigido per le sezioni primavera.

“Il confronto costruttivo e la disponibilità al dialogo portano sempre a risultati positivi – afferma -: solo in questo modo si fa l’interesse della città e si guarda alle esigenze di chi la vive”.

Marchiella commenta l’esito della seduta della Commissione Cultura, Scuola e Politiche Giovanili tenutasi ieri (mercoledì 4 settembre). Il riferimento è alla discussione avviata sul progetto sperimentale delle Sezioni Primavera e alle istanze da lui presentate, recepite dall’assessore competente Gianmarco Proietti e approvate all’unanimità dai presenti. Si tratta di un progetto sperimentale dedicato a fasce d’età dai 24 ai 36 mesi, proposto inizialmente nella scuola di San Marco e in quella di Borgo Faiti. L’esponente di Fratelli d’Italia ha chiesto delle modifiche sul regolamento e soprattutto sulla scontistica da riservare alle famiglie in difficoltà.

“In merito all’articolo 3 – spiega nel dettaglio – ho chiesto di estendere tale opportunità anche alle famiglie non residenti nel capoluogo, ma soprattutto ho evidenziato la necessità di andare incontro a quei genitori con uno o più figli disabili: nell’articolo 6 sono previste varie agevolazioni per i nuclei in difficoltà ma è opportuno ampliare la scontistica sul pagamento delle rette. Un’ulteriore mia osservazione ha poi riguardato le condizioni che portano a perdere la posizione acquisita: l’esclusione da una sezione Primavera scatta con un’assenza di 45 giorni consecutivi, a meno che non si tratti di ricoveri o gravi patologie. In questo caso reputo opportuna una maggiore elasticità, magari attribuendo più importanza ai certificati medici”.

“In linea di massima – conclude – ho auspicato una regolamentazione meno rigida e più aperta alle esigenze delle famiglie e ringrazio l’assessore Proietti per aver accolto le mie istanze. Spero che tale linea prevalga nell’apposita delibera di Giunta sulle tariffe e soprattutto il prossimo 12 settembre, giorno in cui il Consiglio Comunale sarà chiamato ad approvare il regolamento”.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti