“Salvi i Punti di primo intervento, ok alle Casa della Salute”

Claudio Moscardelli

Oggi in Regione l’incontro dell’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato con i sindaci e i comitati sui Ppi. Risultato? I punti di primo intervento saranno mantenuti h24.

La notizia arriva dal segretario del Pd pontino, Claudio Moscardelli tra i primi anche nei giorni scorsi a sostenere che D’Amato aveva garantito una soluzione positiva alla problematica emersa con il decreto di luglio.

“Il Pd della provincia di Latina e le proprie rappresentanze regionali hanno ottenuto il mantenimento dei Punti di Primo Intervento H24 con lo stesso personale e con gli investimenti della Regione per realizzare le Case della Salute. Grazie all’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato che ha dimostrato sensibilità e capacità di risposta ai problemi”, afferma Moscardelli.

Moscardelli intesta il successo dell’operazione al Pd della provincia di Latina e ai consiglieri regionali Enrico Forte e Salvatore La Penna con un lavoro di squadra portato avanti insieme al presidente della Provincia Carlo Medici e dei sindaci.

“Il costante contatto con l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato per tutelare il nostro territorio in ordine ai Punti di Primo Intervento ha dato un risultato pieno – commenta Moscardelli – . Il confronto costante e costruttivo con la Regione Lazio e con l’Assessore ha dato i suoi frutti e con l’incontro di oggi 5 settembre in Regione si è sancito il loro mantenimento con apertura h24”.

Positivo, per Moscardelli, anche le novità sul fronte delle Case della Salute.

“Non ci siamo fermati alla difesa di un servizio che va ampliato e ciò è quanto abbiamo ottenuto. L’Assessore regionale – dichiara il segretario dem – ha ribadito la volontà della Regione di investire realizzando le Case della Salute in ciascun punto di primo intervento. Un pilastro fondamentale della nuova fase è costituito dall’investimento in servizi del territorio per rendere più ampia ed appropriata l’offerta dei servizi sanitari. La Casa della Salute è il centro del ‘territorio’ e deve essere un’infrastruttura adeguata che rafforzi l’attuale livello di prestazioni affinché ci sia la presa in carico dei pazienti e un’azione costante con servizi specialistici, diagnostica e attività di prevenzione in base alle esigenze e caratteristiche della popolazione. La Casa della Salute deve implementare risorse dei sevizi territoriali e medici di medicina generale e garantire un servizio tutti giorni della settimana ed h24 per assolvere al meglio anche la funzione di decongestionamento dei pronto soccorso”.

Insieme alle Case della Salute si è stabilito di rafforzare il servizio di emergenza per garantire il trasporto in tempi rapidi al Pronto Soccorso in caso di necessità. E ciò in base alle dichiarazioni di Moscardelli.

“Il Pd – conclude Moscardelli –  ha posto inoltre per mezzo dei suoi consiglieri il tema già avanzato della quota capitaria che vede Latina rivendicare un maggior flusso di risorse per la sanità provinciale. Il tema sarà affrontato anche in assemblea dei Sindaci. L’assessore D’Amato ha assicurato il proprio impegno in questa direzione”.