Sermoneta, maltrattamenti verso il compagno: assolta

furti in villa

E’ stata assolta una donna di origini polacche, ma residente a Sermoneta, che era accusata di maltrattamenti nei confronti del compagno.

La donna, 56 anni, era stata allontanata dalla casa familiare su disposizione della Procura, dopo che il convivente aveva fatto presente tutta una serie di vessazioni nei suoi confronti. Fino al luglio del 2018, aveva raccontato l’uomo, nato in Sardegna, ma da anni a Sermoneta, la compagna lo avrebbe minacciato, gli avrebbe lanciato contro oggetti vari, gli avrebbe impedito di entrare in casa e in una occasione sarebbe arrivata a colpirlo con un bastone sulla mano e sul piede.

Oggi si è tenuta l’udienza davanti al giudice Beatrice Bernabei. Il pubblico ministero Alessio Sterzi ha chiesto 1 anno e 4 mesi di reclusione. Dopo la discussione dell’avvocato Francesco Vasaturo, il giudice invece ha emesso sentenza di assoluzione.