Si finge una profuga serba minorenne, ma è di Aprilia: arrestata in Francia

Si fingeva una profuga serba e minorenne, ma era di Aprilia ed è stata arrestata in Francia per furto. L’arresto è avvenuto grazie alla collaborazione della polizia della città di St. Etienne con quella di Cisterna.

Fermata dagli agenti francesi per una serie di furti commessi nella città transalpina, si spacciava per una profuga serba minorenne, mostrando anche documentazione falsa evidentemente per guadagnare vantaggi processuali ed amministrativi.

Tra i suoi documenti è stata però trovata traccia anche di una piccola parte di un atto in copia riconducibile al commissariato di Cisterna. Gli agenti della città della provincia di Latina, contattati tramite le autorità consolari di Lione, dai colleghi francesi, sono così riusciti a risalire alla reale identità della donna, più volte destinataria di provvedimenti di polizia, ricevendo anche le foto scattate dalla polizia francese.

La persona fermata in Francia in effetti altro non era che una 21enne di origini macedoni,  G.K. sono le sue iniziali, ormai cittadina italiana, nota agli investigatori come specialista di furti in appartamento e nell’uso di atti falsi e da tempo stabilitasi in Aprilia con la famiglia dopo essere transitata nei campi nomadi della periferia di Roma Sud. La donna, condannata a due anni per furto ed anche per uso di atto falso verrà a breve espulsa dalla Francia e consegnata alle autorità italiane.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti