Spari per gelosia, fissato l’interrogatorio di Giovanni Cambria

800 litri
Il carcere di Latina

E’ stato fissato per domani, venerdì 7 giugno, l’interrogatorio di garanzia per Giovanni Cambria, arrestato per il tentato omicidio di Nazzareno Di Giorgio. L’uomo, difeso dall’avvocato Laura Bove, deciderà domani se fornire la sua versione dei fatti o restare in silenzio danti al giudice per le indagini preliminari del tribunale di Latina, Giorgia Castriota.

Continuano intanto le indagini della polizia per chiarire meglio il movente che ha portato l’indagato a prendere la pistola e tendere un agguato alla vittima. Sembra confermata la causa della gelosia. L’ex compagno della fidanzata di Cambria si sarebbe riavvicinato alla donna e questo aveva portato già a diversi litigi. Fino all’epilogo di due giorni fa.

Per un soffio la vittima è rimasta illesa. I colpi hanno infatti mandato in frantumi il lunotto posteriore e danneggiato la fiancata dell’auto. Sia la vettura che il motorino usato per l’agguato sono stati sequestrati. Esame dello stub anche sull’arrestato, per verificare se sulle sue mani ci siano tracce di polvere da sparo.