Terracina, indiano morto impiccato. Era tornato da poco dal suo Paese

Macabro rinvenimento questa mattina a Terracina dove un uomo è stato trovato morto impiccato sotto il ponte di via Pantani da Basso. La vittima è stata identificata: si tratta di un indiano di 38 anni.

A scorgere il corpo, intorno alle 5, sono stati alcuni passanti incuriositi dalla presenza di una bicicletta incustodita sulla pista ciclabile, in prossimità del bivio per l’idrovora di Pantano da Basso. Notata una corda assicurata al parapetto del ponte e dunque la la tragica scena. Immediata la richiesta di intervento dei soccorsi e delle forze dell’ordine.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato diretto dal vice questore aggiunto Roberto Graziosi per i dovuti accertamenti.

La morte sarebbe riconducibile ad un gesto volontario. Sul corpo non sono stati rinvenuti segni che possano lasciare aperte altre ipotesi. La corda era ben assicurata, e il poveretto si sarebbe lasciato cadere nel vuoto tra sede stradale e il canale di bonifica sottostante.

La triste notizia si è diffusa con molta rapidità a Borgo Hermada e in particolare tra la comunità indiana. L’uomo era tornato a Terracina dall’India da appena una settimana. Nel suo paese d’origine aveva trascorso un periodo con la famiglia. Il ritorno a Borgo Hermada, per riprendere il difficile lavoro nei campi da bracciante, e la lontananza dagli effetti deve aver avuto sul 38enne un forte impatto.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti