Terracina, atto di citazione da pubblicare. Il sì forzato di Procaccini e lo stupore di Pernarella

228

Adesione con polemica. E non poca. Nicola Procaccini, tirato per la giacchetta, aderisce suo malgrado all’iniziativa promossa dal Sestante per chiedere al commissario straordinario del Comune di Terracina la pubblicazione della citazione milionaria della Servizi Industriali.

Nicola Procaccini
Nicola Procaccini

La polemica di Procaccini

Se gli altri candidati sindaci, a cui era rivolto l’appello formulato da Agostino Pernarella, non hanno avuto dubbi sull’istanza in virtù della trasparenza amministrativa, l’ex sindaco Procaccini bolla l’iniziativa come il “tentativo di sporcare il successo di una città pulita come non lo è mai stata e di una raccolta differenziata finalmente al livello di una città moderna”. “Ciononostante – afferma – e malgrado condivida il fatto che tale pubblicazione sarebbe illegittima per l’evidente ragione che si tratta di un documento processuale (di parte) e non amministrativo, aderisco anche io all’appello del candidato sindaco del Sestante. Tra l’altro, conosciamo già tutti il contenuto del documento in questione perché l’abbiamo letto sui giornali nei giorni scorsi. E sappiamo che la ditta privata che si occupava della raccolta rifiuti contesta al Comune alcuni atti di gestione che non competono al sindaco o alla giunta, ma ai tecnici comunali che li hanno posti in essere – giustamente secondo il mio parere – nel regolare esercizio delle proprie funzioni”.

L’invito rinnovato

Questa la risposta che l’ex sindaco ha voluto offrire a Pernarella dopo che quest’ultimo, nel ringraziare i candidati che avevano sottoscritto l’iniziativa, aveva rinnovato l’invito a coloro i quali non lo avevano ancora fatto e in particolare a Nicola Procaccini che dell’appalto sulla gestione dei rifiuti era stato un forte sostenitore. “Ci rimane difficile capire – aveva affermato Pernarella – come mai l’ex sindaco non abbia ancora condiviso la richiesta insieme agli altri candidati. Non ne capiamo i motivi che magari lui stesso spiegherà non solo a noi ma a tutti i cittadini visto che parliamo di una richiesta milionaria. Attendiamo anche la sua adesione nelle prossime ora”. Adesione che con una spruzzata di veleno è arrivata tempestiva.

Agostino_Pernarella1Lo stupore di Pernarella

“La questione è così elementare – ha commentato Pernarella – che mi rimane difficile giustificare il tentativo di buttarla in caciara. Sono sorpreso. Se la richiesta di danni da parte della Servizi Industriali si basa su procedure irregolari, è giusto che i cittadini lo sappiano e che gli amministratori se ne assumano le responsabilità politiche. Se, al contrario, la richiesta di danni da parte della Servizi Industriali dovesse risultare temeraria e pretestuosa è altrettanto giusto che i cittadini siano messi a conoscenza del fatto che è in corso un tentativo sospetto di rivendicazione economica. Non vedo dove sta il problema. Conoscere l’atto di citazione è un’opportunità politica”.

La richiesta formale

Pernarella, intanto, fa sapere che la prossima settimana sarà presentata in Comune la richiesta formale, con tutte le sottoscrizioni, indirizzata al Commissario straordinario Erminia Ocello, nella speranza di ricevere una risposta istituzionale motivata. Qualunque essa sia.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti