“Francioni”, il commissario avvia le procedure di sfratto per il Latina Calcio

642

C’è il rischio concreto che il Latina Calcio possa essere sfrattato dallo stadio Francioni. All’ultimo appuntamento, che si sarebbe dovuto tenere dal notaio, per addivenire ad una nuova convenzione tra il club e l’amministrazione proprietaria dell’impianto, il presidente del club Pasquale Maietta non si è presentato.

Il commissario prefettizio Claudio Barbato ha così avviato le procedure per togliere alla società di calcio l’uso del Francioni e anche degli impianti ex Fulgorcavi, che attualmente peraltro vengono occupati dal club senza alcun titolo. Peraltro Comune e società erano giunti ad un accordo, lo scorso autunno, che prevedeva il pagamento, da parte del Latina Calcio, dei debiti pregressi per 313mila euro e la sottoscrizione di un nuovo contratto di affitto a 107mila euro annui. Resta ancora aperto il nodo dei pagamenti, che la società ha proposto di rivedere e che il commissario ha già comunicato di essere pronto ad accettare. Ma i tempi stringono, il nuovo appuntamento dal notaio è stato fissato per ila prossima settimana. Se anche stavolta il club non si presenterà, le procedure di sfratto seguiranno il loro corso.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti