Terracina, vendita del mercato Arene: Ocello cerca una pezza d’appoggio, i “sindaci” rispondono picche

173
Erminia Ocello

Il commissario straordinario del Comune di Terracina ha respinto ai mittenti la petizione sottoscritta dai candidati sindaci per sospendere il bando di gara dell’ex mercato di via Benito Di Florio. Dagli aspiranti sindaci, che chiedevano il rinvio della decisione sul destino dell’immobile e del progetto Casa della Cultura alla prossima quanto imminente guida politica e democratica della città, il commissario Erminia Ocello avrebbe tuttavia voluto la condivisione del suo operato finora contestato dagli stessi e dal comitato Casa della cultura. I “sindaci”, presenti all’incontro convocato da Ocello e che si è tenuto oggi pomeriggio in Comune, hanno risposto picche all’istanza dello stesso commissario ricordando i suoi poteri di giunta e di Consiglio comunale fin qui esercitati appieno. Come a dire che se davvero fosse stato intenzionato a portare avanti la vendita del mercato Arene, il commissario avrebbe potuto fare da solo. All’incontro hanno preso parte Nicola Procaccini, Alessandro Di Tommaso, Gianluca Corradini, Agostino Pernarella e Arcangelo Palmacci. Tre gli assenti tra i sottoscrittori della petizione. Il bando per l’alienazione, motivata da ragioni finanziarie, scade il 28 aprile. Nei mesi scorsi altri tentativi erano andati deserti.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti