Pontinia, la ricetta di D’Alessio per una città più ecologica con meno tasse per tutti

381
Maria Rita D'Alessio al lavoro nel suo studio

“Una città più pulita pagando tutti meno tasse”. E’ questo  l’obiettivo di Maria Rita D’Alessio, candidata consigliere nella lista CondividiAmo Pontinia con Carlo Medici sindaco: “ Non è slogan troppo bello per essere vero  – spiega -, ma un intento realizzabile. Oggi, con il sistema di raccolta rifiuti legato ai cassonetti, la differenziata di Pontinia è su percentuali basse. Ciò impone al Comune alti costi di conferimento. Tali costi si ripercuotono sulle tasse dei cittadini che pagano il servizio”.

D’Alessio intende trasformare l’immondizia in ricchezza: “Allargando la raccolta porta a porta, anche dove ora non c’è, sicuramente riusciremo ad aumentare le percentuali della raccolta differenziata così come è successo nei paesi a noi vicini. Una maggiore capacità di fare la differenziata, permettere di diminuire le frazioni di indifferenziato conferite in discarica, che poi sono i rifiuti che costano di più per lo smaltimento. Non solo, ma con più materiale riciclabile raccolto (vetro, carta, alluminio), conferendolo a ditte specializzate, il Comune potrebbe trarne un guadagno. Senza trascurare il fattore estetico della città che ne gioverebbe senza dubbio rimuovendo i cassonetti della spazzatura”.

Altra idea in cantiere, è l’adozione, dove possibile, della compostiera per la riduzione dell’organico: “Se il Comune si fa carico dell’acquisto di compostiere domestiche per la trasformazione dei rifiuti organici da offrire ai cittadini che ne fanno richiesta e che ovviamente hanno lo spazio dove metterla, ha il rientro di non dover più allargare il giro di raccolta dell’umido. Le compostiere ben si addicono alle abitazioni con terreni annessi, ovvero alle abitazioni delle periferie e aiutano ad abbassare l’organico da conferire nei centri di trattamento. Chi adotta la compostiera, avrà anche uno sgravio sulla tariffa dei rifiuti”.

Da ultimo, gli eco compattatori: “Ultima innovazione in favore dell’ambiente ma anche dei cittadini, sarò l’installazione di eco compattatori comunali. Le macchine mangia bottiglie di plastica, possono essere posizionate dal Comune e rilasceranno dei bonus cumulabili, da scalare anche questi nel pagamento delle tasse”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti