Latina, triplice appuntamento con LibridaMare all’Hotel Miramare

203

Domani, 22 luglio, dalle 18.30 sono previsti tre appuntamenti di spessore all’interno della rassegna “Libridamare” sulla terrazza dell’Hotel Miramare di Latina lido. Gli eventi della rassegna si protrarranno fino al 26 agosto, sempre il venerdì all’ora del tramonto.

Dopo il grande successo dello scorso appuntamento con Giancarlo De Cataldo, stavolta si parte con Giorgio Bastonini che racconterà nel godibile, cupo e irriverente “Un piemme non omologato in una storia di provincia” uno spaccato della provincia italiana, seppure molto simile a quella pontina, tant’è che il romanzo è ambientato a Latina. Il protagonista di questa storia è Paolo Santarelli, giovane pubblico ministero appena trasferito a Latina. Santarelli sarà imbranato con le donne ma sa affrontare i delinquenti, preferendo i modi spicci e gli interrogatori poco convenzionali, così gli vengono affidati due casi di omicidi irrisolti: quello di un giovane, smarritosi dietro un giro d’usura, estorsioni e spaccio di cocaina, e quello di un criminale incallito.

A seguire, alle 19.15 è la volta del giornalista di Raitre Stefano Orsini, con il suo “All’ombra della maga”, un autentico omaggio a questa terra: approcciare al libro di Orsini significa spogliarsi per un momento dello stress quotidiano, del logorio metropolitano, della rincorsa tipica dell’urbanizzazione moderna e tuffarsi nel rifugio che tutti noi, da bambini, abbiamo avuto ma che, per ragioni anagrafiche e di responsabilità, abbiamo poi nel corso delle giornate smarrito. Eppure Stefano, coi suoi amici d’infanzia prima, e coi suoi amici nella vita adulta poi, ha saputo mantenere viva e pulsante quella linea favolosa di un Peter Pan (maturo, però) che insegna ai figli come procurarsi il cibo con la pesca e con le spontaneità che l’agricoltura offre. E allora nascono anacronistiche competizioni volte a ricreare habitat da dimenticate ‘Comuni’, che fissano il tempo oltre quelle pennellate che ci hanno consegnato quel mito dipinto da un Giulio Aristide Sartorio che da visionario è sceso nel mondo reale.

Alle 20 un altro giallo con “Dossier Mozart” di Nicola Valentini, presentato dallo scrittore Alessandro Vizzino. Vienna, trent’anni dopo la morte di Mozart. Klaus Hartner è una sorta di poliziotto privato, con un difficile passato nell’esercito, amante delle donne e della bella vita. Un giorno il suo ex capo ai tempi della polizia viennese gli propone un incarico a cui non può rinunciare: il nipote del grande compositore vuole far luce sulle circostanze della morte del famoso zio. Hartner, aiutato da una sua amica/amante e da un ex collega della polizia, inizia le indagini cercando di ricostruire gli ultimi mesi di vita del compositore. Contatterà tutti i personaggi ancora in vita che ruotarono intorno a Mozart. Nella ricostruzione degli eventi, si troverà di fronte diverse possibili cause di morte e una lunga lista di potenziali assassini; verrà a conoscenza di malattie, amici e mariti traditi, presunte amanti e colleghi gelosi. Rischierà anche la vita, a causa dell’incontro con un suo vecchio nemico, sino a giungere alla risoluzione del giallo.

Presenterà la blogger Stefania De Caro. L’evento è organizzato dall’agenzia Omicron. L’ingresso è libero.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti