Latina, un 8-0 al “Castello” tanto per iniziare

303

Buone indicazioni al “Patini” di Castel di Sangro nella prima uscita stagionale del Latina targato Vivarini, terminata con un netto 8-0 per i pontini. Nel delizioso impianto che conobbe la serie B, al cospetto di quel che resta del club giallorosso, ora militante in Promozione, i nerazzurri hanno messo in mostra innanzitutto i loro baby: un autoritario Criscuolo in cabina di regia, un sicuro Maciucca in difesa e un intraprendente Nelson sulla fascia sinistra. Molto bene anche Alessandro Tonti, bravo a difendere la porta degli avversari con almeno tre prodigiosi interventi. In attacco ha graffiato a dovere Paponi, autore di un poker e soprattutto del primo gol in assoluto della quarta annata da trascorrere in serie B.

 

SI RIVEDE ESPOSITO

Esposito, chi si rivede!
Esposito, chi si rivede!

Da segnalare anche l’arrivo in giornata di un protagonista inizialmente escluso dai convocati: Andrea Esposito, unitosi alla truppa dopo il nulla di fatto nelle trattative per la cessione ad un altro club di B. Il mastino leccese si è accomodato a bordo campo insieme agli “acciaccati” Acosty, Boakye, Brosco, Jefferson e Bandinelli. Assenti invece Moretti e Ammari (ad un passo dal Chievo).

 

PRIMO TEMPO

Tifosi nerazzurri al Patini
Tifosi nerazzurri al Patini

Vivarini vara un 3-5-2 con Criscuolo al centro della mediana, davanti al terzetto difensivo composto da Bruscagin, Dellafiore e Maciucca. Pinsoglio presidia i pali, Nelson e Regoli spingono sugli esterni, Mariga e Schiattarella completano il centrocampo non disdegnando gli inserimenti a sostegno di Corvia e Paponi. Proprio l’ex bolognese al 4’ inaugura il festival del gol contro i volenterosi dilettanti del Castello 2000, scaricando in rete dal limite dopo un assist di Corvia. Dieci minuti dopo il raddoppio, su azione corale innescata da Schiattarella: un velo di Nelson spiana la strada a Mariga, per il quale è un gioco da ragazzi insaccare. Il colosso ex Parma triplica al 18’ raccogliendo al volo un cross di Criscuolo dalla bandierina. Subito dopo sale in cattedra Tonti, il secondo portiere nerazzurro schierato tra i pali per gli abruzzesi. Il numero uno svincolatosi dal Teramo si supera in due occasioni su Corvia e si ripete in uscita su Schiattarella. Lo stesso maratoneta campano, a dire il vero un po’ appesantito, firma il poker in chiusura di frazione finalizzando una combinazione in area avviata da Regoli.

 

SECONDO TEMPO

Nella ripresa Marchionni debutta in regia, Pinsoglio si sposta nella porta dei locali e Cardelli lo rivela tra i pontini. Celli sostituisce Dellafiore nelle retrovie, Scaglia subentra a Schiattarella e Talamo sostituisce Corvia. L’estremo arrivato dalla Juve si mette subito in mostra con due interventi su conclusioni ravvicinate, a seguire non si registrano grossi sussulti, anche per via della fatica accumulata nell’impegnativa seduta mattutina. Al 20’ si registra un palo di Scaglia, subito dopo Paponi insacca sotto porta dopo un corner di Scaglia. Al 25’ Regoli, imbeccato da Scaglia, firma il sesto gol nerazzurro. A seguire arrivano altre due firme di Paponi per il definitivo 8-0, tra gli applausi di un centinaio di persone, in buona parte provenienti da Latina.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti