Terremoto, ore di apprensione per la Polizia stradale di Aprilia: dispersi un agente e la sua famiglia, viva la moglie

710
La sede della Polizia stradale di Aprilia

Mentre sale il numero delle vittime accertate del terremoto di questa notte nel Reatino – alle ore 11 il bilancio è di 22 morti – c’è apprensione ad Aprilia e Cisterna per una coppia di poliziotti in vacanza ad Amatrice con la loro famiglia. Lei, agente presso il commissariato di Polizia di Cisterna, lui presso la Polizia stradale di Aprilia, erano andati a trascorrere qualche giorno di riposo e svago nel noto centro collinare al confine tra Lazio, Umbra e Abruzzo e paese di origine della poliziotta. La donna è viva, scampata miracolosamente ai crolli, è riuscita a mettersi in contatto con i suoi colleghi. Mentre il telefono del poliziotto apriliano squillerebbe a vuoto. Secondo le prime informazioni, l’uomo risulterebbe disperso insieme ai figli, i genitori e la sorella di lei. Sono ore di angoscia queste per la Polizia di Stato.

Qui il tragico aggiornamento

In viaggio per Amatrice il dirigente del commissariato di Cisterna, il vice questore aggiunto Lucia Dipierro, mentre in provincia di Latina sale la preoccupazione anche per altre famiglie in vacanza nel reatino. A Sezze, in particolare, non si hanno notizie certe sulla famiglia di un agente immobiliare e di un giovane papà con la figlioletta presenti questa notte ad Amatrice.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti