Latina, ex Albergo Italia da restaurare: 200mila euro per il primo lotto

280

Ammonta a 200mila euro la spesa prevista per il primo lotto dei lavori necessari alla manutenzione straordinaria dell’ex Albergo Italia di Latina. La giunta Coletta ha approvato il progetto di fattibilità per l’adeguamento e/o rifacimento dei servizi igienici, degli impianti elettrici e di rete, degli infissi interni ed esterni, degli impianti termici, il rifacimento di parte della pavimentazione, opere edili attinenti e tinteggiatura interna dell’edificio storico di piazza del Popolo destinato ad ospitare alcuni uffici comunali, tra i quali quelli del Servizio Programmazione e bilancio attualmente presenti nel palazzo Pegaso.

L’iniziativa di traslocare gli uffici è stata annunciata più volte dall’amministrazione in carica, sin dall’inizio del suo insediamento. L’assessore all’Organizzazione Antonio Costanzo ne ha parlato in più occasioni. Ora l’atto deliberativo numero 59, pubblicato oggi all’albo pretorio. Il progetto è stato redatto dal personale tecnico del Servizio Lavori Pubblici del Comune. Con la stessa delibera, la giunta nomina quale responsabile unico del procedimento l’architetto Ombretta Zampa, funzionario direttivo del Servizio Lavori pubblici, dando atto che la spesa trova copertura per 50mila nei capitoli di bilancio e per 150mila euro con mutuo da accendere presso la Cassa Depositi e prestiti.  L’operazione del trasloco degli uffici dai locali del Pegasol consentirà, stando a quanto dichiarato da Costanzo, un risparmio per l’ente pari a 350mila euro all’anno.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti