Latina Calcio, Maietta si dimette da presidente: atto d’amore verso la squadra, ora più sereno per difendermi

248

Il Latina Calcio, nella serata di oggi, ha comunicato le dimissioni di Pasquale Maietta da presidente della società pubblicando sul sito una nota del deputato pontino coinvolto nell’inchiesta Olimpia. “In data odierna – scrive Maietta- ho maturato la volontà di dimettermi dalla carica di presidente dell’US Latina Calcio. Questo vuole essere un ulteriore atto d’amore nei confronti di una squadra che ho amato ed amo dal profondo del mio cuore, onde evitare che le vicende giudiziarie che mi riguardano possano in qualche modo pregiudicare il destino e le sorti dell’US Latina Calcio. Questa decisione mi permetterà di avere la serenità necessaria per potermi difendere nelle sedi opportune. Porterò sempre dentro di me il ricordo di questi meravigliosi anni. Ringrazio tutti, dai calciatori ai tecnici, dai magazzinieri a tutti gli altri dipendenti che hanno fatto parte di questo meraviglioso percorso partito dal campionato di Promozione ed arrivato fin quasi alla serie A. Un grande abbraccio a tutti i tifosi”. Ieri era stata la curva a chiedere al presidente un passo indietro.

Per Pasquale Maietta è stato avviato l’iter di autorizzazione a procedere alla misura cautelare della detenzione in carcere per associazione a delinquere. E’ accusato anche di concussione. Inoltre è indagato nell’ambito di un’altra indagine per reati tributari e societari legati alla società di calcio a seguito della quale il 16 novembre sono stati sequestrati due milioni di euro nell’ambito dell’operazione Starter.

UN PERCORSO INIZIATO DALLE SERIE DILETTANTISTICHE

Pasquale Maietta aveva affiancato Michele Condò e successivamente Paola Cavicchi rivestendo la carica di vicepresidente in un Latina impegnato dal 2007 nella splendida scalata dalla Promozione alla serie B. Il parlamentare pontino era poi diventato presidente alla vigilia della finale playoff con il Cesena, il13 giugno del 2014. Quel giorno acquisì infatti il 50% delle quote societarie, con il 25% a Fabrizio Colletti e la stessa percentuale a Roberta Colletti.

ABODI A LATINA, UN SEGNALE IMPORTANTE

L’intensa giornata culminata con le dimissioni di Maietta era stata “movimentata” già nel pomeriggio con la visita a Latina del presidente della Lega di serie B, Andrea Abodi. Dopo un incontro con il sindaco Coletta e un altro con il questore, Abodi ha dichiarato alla stampa di essersi presentato in terra pontina per acquisire informazioni per capire il da farsi: “Sta succedendo a Pisa e ora anche qui c’è una situazione delicata, come Lega abbiamo la necessità di garantire la continuità sportiva, sia per la prima squadra che per il settore giovanile. Vogliamo ricoprire un ruolo di garanzia, tutti devono sapere che ci siamo e che faremo la nostra parte per fare in modo che si arrivi regolarmente al termine del campionato. Dispiace per il Latina inteso come pezzo importante della città ma sono convinto che dalle più aspre criticità possano nascere delle opportunità”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti