Latina, il Consiglio chiude con i botti di Capodanno: spuntata ma approvata all’unanimità la mozione Celentano-Calandrini

Matilde Celentano

Il Consiglio comunale di Latina oggi si è concluso con i botti di fine anno. A richiamare l’attenzione sulla pericolosità degli artifici esplodenti è stata la mozione presentata dai consiglieri Matilde Celentano e Nicola Calandrini che è stata approvata all’unanimità in forma emendata. Non più l’impegno del sindaco ad emettere un’ordinanza di divieto, ma ad attivare campagne informative e di sensibilizzazione rivolte sia agli organi di vigilanza che ai cittadini. Una sorta di compromesso tra i proponenti la mozione, richiesta dalle associazioni animaliste a beneficio non soltanto degli amici a quattro zampe ma anche della pubblica incolumità, e la maggioranza ispirata dal regolamento di Polizia urbana che già restringe le possibilità di uso di botti per tipologia e ambiente in base alla normativa di riferimento. Bando ai fuochi e botti illegali. Avvertenze sui rischi relativi all’uso degli artifici esplodenti per se stessi, per gli animali e per la pubblica incolumità. Stando alla mozione approvata il sindaco dovrebbe quindi emettere un avviso/comunicazione che richiami la pericolosità dei botti di capodanno. Una mozione un po’ spuntata, ma un inizio verso una specifica sensibilizzazione al problema che, è bene ricordarlo, non riguarda soltanto gli animali. Visto l’imminenza della festività oggetto della mozione, la maggioranza ha voluto tutelare anche le aspettative di chi ha già acquistato i botti legali per salutare il nuovo anno. Si spera in futuro di regolamentare al meglio la pratica.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti