Latina, Birba e Jamil fiutano un chilo e mezzo di droga: due arresti al 17° piano del palazzo Pennacchi

La droga sequestrata

Brillante operazione antidroga della Polizia di Stato oggi pomeriggio a Latina, portata a termine nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio disposto dal questore Carmine Belfiore per le zone calde del capoluogo: due gli arresti per un chilo e mezzo di sostanze stupefacenti. Il dispositivo messo in campo ha impegnato quattro equipaggi della Squadra Volante, due pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine provenienti dalla capitale e una pattuglia della Squadra Amministrativa della Polizia di stato. Di grande importanza è stata la presenza delle unità cinofile antidroga Birba e Jamil della Polizia di Frontiera di Fiumicino.

L’apporto dei due cani poliziotti è stato determinante nel corso di una perquisizione eseguita, intorno alle 15.30, in un appartamento al 17° piano del palazzo Pennacchi. Il blitz, effettuato in diverse unità abitative, è avvenuto sulla scorta di informazioni preventivamente acquisite dalla Polizia in forma confidenziale nell’ambito dell’attività di contrasto allo spaccio e alla vendita al dettaglio di sostanza stupefacente di vario genere. Nell’appartamento al 17° piano gli agenti operanti hanno rinvenuto all’interno di una camera da letto, occultato nel cassetto di un comodino, un chilo di hashish suddiviso in vari panetti e mezzo chilo di cocaina, parte della quale già suddivisa in involucri pronti per la vendita al dettaglio. In un altro cassetto della stessa camera sono state ritrovate banconote di vario taglio per un totale di 1500 circa euro, probabile provento dell’attività di spaccio, nonché bilancini di precisione e ritagli di buste in cellophane per il confezionamento delle singole dosi e 200 grammi di sostanza da taglio del tipo mannite. Sia il denaro che la sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro.

Il rinvenimento della droga ha portato all’arresto di Aurelio Silvestrini, 28enne di Latina, già noto alle forze dell’ordine, e del coetaneo incensurato Monir D., presenti entrambi nell’abitazione al momento del blitz. I due sono stati condotti presso il carcere di Latina.

Alle 16.30 l’equipaggio della Squadra Amministrativa, congiuntamente a personale della Squadra Volante ha sottoposto a controllo amministrativo il Bar Urban, luogo noto per recenti fatti di cronaca. L’attività si è conclusa con un verbale di contravvenzione irrogato al proprietario per un totale di 1.100 euro per violazioni amministrative. Sottoposti a controlli anche gli avventori presenti all’interno dell’esercizio commerciale.

I servizi, coordinati dal dirigente della Squadra Volante Celestino Frezza, si sono espletati anche attraverso sei posti di controllo in centro città; fermate e identificate 67 persone, 43 i veicoli e quattro i locali commerciali controllati. Elevate quattro sanzioni per violazioni al Codice della Strada.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti