Uil Latina, Garullo riconfermato segretario: priorità a sicurezza sul lavoro e sanità

Un momento del congresso che si è tenuto a Sabaudia all'Oasi di Kufra

Ieri Luigi Garullo è stato riconfermato all’unanimità Segretario Generale della UIL Pontina. Al termine dei lavori del 17° Congresso territoriale del sindacato Confederale UIL, che si è svolto presso l’Hotel Oasi di Kufra di Sabaudia.

In un clima di grande coesione, hanno partecipato ai lavori congressuali Antonio Foccillo Segretario Nazionale della UIL, Albero Civica Segretario Generale della UIL di Roma e del Lazio, unitamente ai segretari regionali della UIL e ai segretari delle categorie territoriali di Latina.

Molte le presenze istituzionali a partire dal Sindaco di Sabaudia Giada Gervasi, Corrado Felici direttore di Unindustria Latina e molti altri.

Fra i temi posti in evidenza dal congresso ci sono ovviamente quelli legati al lavoro e alla precarietà che sta causando incertezza per il futuro, a danno di giovani e meno giovani. Il congresso ha anche incentrato la discussione sulla tragedia delle vittime del lavoro, dove si sono registrati 1.29 morti in Italia nel 2017, ma anche sulle denunce di malattie professionali che in provincia di Latina sono state ben 644 nel 2017 (pari quasi un terzo di tutte le denunce della provincia di Roma che sono state 1754 nel 2017)  , con un aumento di oltre il 400% negli ultimi 5 anni, il che fa capire che a Latina abbiamo problemi seri su questo versante.

Inoltre, sono emerse anche le problematiche legate alle gravi carenze della sanità pontina, soprattutto per quanto attiene alla disastrosa situazione dei pronto soccorso ospedalieri a partire dall’ospedale del capoluogo, ma anche in riferimento ai presidi ospedalieri nord e sud pontino.

“In questo Congresso della UIL di Latina – dichiara Luigi Garullo – abbiamo preso due impegni prioritari che sono quelli di aumentare l’attenzione del sindacato sulla questione sicurezza del lavoro e sul problema sanità pontina, che deve tornare a dare risposte certe e di qualità ai cittadini di tutto il territorio”.

“Abbiamo anche preso l’impegno – continua Garullo – di portare tutte queste istanze, compresa quella di porre in essere azioni per il rilancio economico e occupazionale del territorio, direttamente al congresso della UIL di Roma e del Lazio che terrà a Roma il 28 e 29 maggio prossimi, affinché – aggiunge Garullo – si possano creare le condizioni per aprire un confronto con la Regione Lazio, insieme alle altre Organizzazioni Sindacali Confederali per definire misure e interventi efficaci, per alcuni dei quali il Presidente Zingaretti ha manifestato disponibilità”.

“Di certo – conclude Garullo – ho cercato di trasmettere a tutti, che dobbiamo tirar fuori il meglio di noi stessi per fare proposte capaci di risolvere i problemi, guardando al futuro”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti