Latina, maxi sequestro di farmaci dopanti pronti per essere immessi sul mercato clandestino

I carabinieri del Nas di Latina hanno sottoposto a sequestro un ingente quantitativo di farmaci, prodotti per la cura dell’infanzia, integratori alimentari per lo sport e dispositivi medici. Tra la merce sequestrata a Latina anche farmaci ad azione dopante quali l’epoetina e la somatropina, sostanze utilizzate nella cura delle disfunzioni erettili, nonché apparecchi per l’aerosol, sottratti fraudolentemente da depositi di aziende distributrici operanti nel territorio pontino. La merce era pronta ad essere immessa sul mercato clandestino e su piattaforme illegali frequentate da atleti che li avrebbero acquistati e utilizzati per migliorare illecitamente le proprie prestazioni sportive.

Gli investigatori del Nas hanno calcolato che la rivendita dei soli prodotti farmaceutici – il cui valore nominale supera i 30.000 euro – avrebbero garantito nei circuiti del mercato nero introiti superiori ai 50.000 euro, cifra che da sola vale a dimostrare l’appetibilità di questo tipo di prodotti per le associazioni criminali, nonché la tendenza alla loro acquisizione al di fuori dei canali distributivi regolari al fine di eludere i necessari controlli in fase di dispensazione.

Sconsigliato da parte dell’Arma l’acquisto di integratori e sostanze ad effetto dopante su internet o su canali privi di controlli sanitari in quanto il loro utilizzo può creare dipendenza, devianze comportamenti, disfunzioni sessuali, alterazioni biologiche e costituire un grave rischio per la salute. Continuano pertanto le indagini del Nas di Latina sul fronte del contrasto alla pratica illegale del doping.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti