Latina, minaccia con un coltello operatori sanitari in ambulanza e al pronto soccorso: arrestato

L'ospedale Santa Maria Goretti di Latina

Mauro S., 45enne di Latina, è stato arrestato ieri dagli agenti della Squadra Volanti per minacce aggravate a pubblico ufficiale e porto di oggetti atti all’offesa. Nello specifico si tratta di un coltello da cacciatore che la Polizia gli ha trovato addosso, quando lo ha fermato e portato in Questura, e con il quale poco prima aveva minacciato di morte gli operatori del servizio 118 e il personale sanitario del pronto soccorso del Goretti. Tutto era iniziato in via Terziariol dove il servizio 118 si era attivato per soccorrere una donna per una presunta intossicazione da farmaci. Sul posto gli operatori erano stati minacciati dall’uomo, armato di coltello: mentre brandiva l’arma contro di loro diceva frasi del tipo “Sbrigatevi o vi spacco la testa, ho già fatto il carcere e non ho paura della Polizia”. Messa sull’ambulanza la donna soccorsa, il 45enne è riuscito a salire a bordo continuando a minacciare i sanitari nel breve tragitto per raggiungere l’ospedale. Anche al pronto soccorso l’uomo, sempre più agitato, ha seminato il panico con tanto di coltello in pugno. Quando è arrivata la Polizia lo hanno preso e portato in Questura dove ha trascorso la notte nelle camere di sicurezza in attesa della direttissima.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti