Sgombero al Colosseo di Latina, liberati 14 locali. Entro un mese gli altri sei

Nuovi dettagli sullo sgombero al Colosseo di Latina messo a segno questa mattina da polizia, carabinieri e guardia di Finanza. L’operazione ha riguardato 14 locali con l’allontanamento di 13 persone: si trattava di uffici adibiti ad abitazioni, usati saltuariamente da occupanti abusivi residenti però in altre abitazioni. Nel complesso di via Bruxelles restano altri 6 immobili da liberare, all’interno dei quali ci sono però interi nuclei familiari con bambini e persone malate. Per questo servirà l’intervento dei servizi sociali del Comune, anche se al momento nessuno degli sgomberati avrebbe fatto ricorso alle soluzioni di sostegno offerte dai Servizi Sociali del Comune, presenti sul posto.

Dalla Questura confidano di risolvere entro un mese la situazione riconsegnando i complessivi 20 alloggi all’Inps, l’ente proprietario. Sono state recuperate sei bombole del gas, che venivano utilizzate all’interno degli uffici per uso cucina; sono stati altresì rilevati numerosi allacci di fortuna alla rete elettrica.

Intanto l’assessora ai servizi sociali ha fatto sapere che “le operatrici del Pronto Intervento Sociale hanno gestito tutte le situazioni, soprattutto quelle di particolare vulnerabilità”. “L’intervento di oggi – ha aggiunto Patrizia Ciccarelli – è stato svolto in emergenza, i Servizi Sociali hanno sulla base delle valutazioni fatte in itinere, ma restano impegnati per gestire le situazioni più complesse che si presenteranno”.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti