Ripascimento morbido tra Latina e Sabaudia, ecco come funziona. Approvata la delibera di giunta

Giuseppe Bondì e Roberto Lessio

Ecco come verranno spesi i 540mila euro messi a disposizione dalla Regione Lazio per gli interventi, da effettuarsi nel 2019, a tutela della costa da Latina a Sabaudia. Lo spiega nel dettaglio la delibera di giunta di Latina, approvata il 2 aprile 2019, su indirizzo dell’assessore all’Ambiente Roberto Lessio.

Come concordato nella riunione del tavolo tecnico che si è tenuta il 18 dicembre 2018, verranno effettuati prelievi di sabbia, nel periodo invernale (ma siamo già a primavera inoltrata), anche al fine di assicurare la portata idraulica dei corsi d’acqua e laghi verso il mare, alle foci dei canali Rio Martino, Acque Alte/Mascarello, alle foci dei canali provenienti dai laghi di Fogliano, Monaci, Caprolace e Paola.

La sabbia prelevata dai sette punti sarà stoccata, sempre in inverno, nei pressi della spiaggia della Bufalara e di Foce Verde.

Il ripascimento morbido è previsto in estate, quando le sabbie caratterizzate e stoccate saranno sparse in tratti di costa, non meglio specificati nell’atto deliberativo della giunta di Damiano Coletta, ma che immaginiamo tra i più danneggiati dall’erosione marina.

Gli interventi programmati costano 540mila euro: 60mila per la caratterizzazione delle spiagge, 180mila per il noleggio/acquisto di un sorbone, 200mila euro per il trasporto e spandimento della sabbia, 100mila per i dragaggi con benna. Gli altri 40mila euro, che trovano copertura con fondi comunali, serviranno alla redazione degli atti tecnici e direzione dei lavori.

La giunta ha dato mandato al dirigente del servizio Ambiente Giuseppe Bondì, che ha espresso parere favorevole alla deliberazione, di adottare i provvedimenti gestionali necessari così come previsti ed indicati nel protocollo d’intesa sottoscritto tra Regione, comuni di Latina e Sabaudia, Ente Parco nazione del Circeo ed altri intenti e istituzioni, e nell’atto deliberativo in questione.

 

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti