A Priverno il Campus della legalità e della cittadinanza attiva. IV edizione

Campus della Legalità e della Cittadinanza Attiva”. Torna a Priverno l’evento organizzato all’Isiss Teodosio Rossi di Priverno. La quarta edizione avrà luogo il 31 maggio e il primo giugno. L’iniziativa è dedicata alla memoria e all’impegno per la verità e la giustizia.

“Il Campus – afferma il dirigente scolastico Anna Maria Bilancia – chiude un lungo percorso educativo e didattico che ha visto impegnati, come ogni anno scolastico, studenti e docenti nella ricerca e nella riflessione intorno ai temi della legalità, per comprendere come oggi possano essere sconfitte le mafie e ogni forma di criminalità. Solo la conoscenza di quello che è stato può aiutare a costruire coscienza e comportamenti nuovi. L’interazione continua con esperti, studiosi, testimoni e docenti è per tutti, in particolare per i giovani studenti, una grande opportunità formativa che consente di comprendere e di scegliere consapevolmente di stare dalla parte giusta”.

Accanto all’Isiss, per quest’occasione, c’è la collaborazione delle Agende Rosse “Paolo, Adele e Rita Borsellino” di Palermo e “Rita Atria” Provincia di Latina, con la partecipazione degli Istituti Comprensivi “San Tommaso d’Aquino” “Don Andrea Santoro” e “Roccagorga-Maenza”.

Il format è quello di un vero e proprio campus culturale, aperto a Scuole, Istituzioni, Associazioni e a tutti coloro che sono interessati ai temi della legalità e della cittadinanza attiva. La fruibilità delle tematiche sarà garantita dall’uso di molteplici linguaggi affini al mondo giovanile: Workshop, dibattiti, musica e spettacolo alternati da testimonianze dirette.

Ospiti di questa quarta edizione: Roberta Gatani, nipote del giudice Paolo Borsellino; Angelo
Corbo, agente di scorta di Giovanni Falcone, sopravvissuto alla strage di Capaci; Brizio Montinaro, fratello di Antonio, vittima di mafia; i giovani attori de “La mafia uccide solo d’estate” Edoardo Buscetta, Enrico Gippetto, Andrea Rita Castellana, Francesca Giordano, Pierangelo Gullo; Marina Paterna, regista e autrice del libro “Ho sconfitto la mafia. Io sono vivo”; Rosario Terranova, attore e nipote del giudice Cesare Terranova; Vincenzo Rosario Spagnolo, giornalista del quotidiano “Avvenire”; Ismaele La Vardera, giornalista de “Le Iene”; Marco Ligabue, cantautore impegnato nelle musiche contro le mafie.

Modera le sessioni Aaron Pettinari, Caporedattore di Antimafia 2000.

Qui il programma della due giorni

LE VOSTRE OPINIONI

commenti