Aggressione a madre e figlia di 3 anni davanti all’asilo: arresto a Terracina

Il parabrezza sfondato

Si presenta davanti all’asilo e aggredisce la sua ex e la loro figlioletta di 3 anni. Scene di brutale follia avvenute a Terracina due giorni fa e rese note soltanto oggi. L’uomo, un nigeriano di 37 anni, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e stalking e ora si trova nel carcere di Latina.

E’ stato fermato nella flagranza di reato dagli agenti del commissariato di Polizia, subito intervenuti non appena lanciato l’allarme al 113 con una segnalazione di quanto stava avvenendo davanti all’asilo.

La madre, vistosi aggredita dall’uomo, aveva preso la piccoletta in braccio rifugiandosi in auto. Ma il 37enne afferrando un oggetto contundente aveva colpito ripetutamente il mezzo allo scopo di impedire la fuga, spaccando anche il parabrezza anteriore.

Sul posto la Volante del Commissariato unitamente a personale della Squadra Anticrimine che, avendo già raccolto delle denunce/querele dalla stessa donna, si sono precipitati. L’uomo è stato immobilizzato ed arrestato, affidate alle cure mediche donna e bambina, entrambe italiane.

L’atteggiamento persecutorio da parte dell’uomo era iniziato quattro mesi fa quando la donna aveva interrotto la relazione dalla quale era nata la bambina. Lui era arrivato perfino a molestarla sul treno, costringendola a scendere. Un giorno si era presentato sul poosto di lavoro della ex compagna, un albergo, prenotando una stanza per poterla controllare.

L’altro giorno davanti all’asilo alcuni testimoni hanno riferito che l’intento del 37enne era quello di sottrarre la bambina alla madre, sebbene affidataria esclusiva come disposto dal Tribunale.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti