Campoverde, arrestato per botte alla compagna. Dal gip: “Non l’ho toccata”

800 litri
Il carcere di Latina

Convalidato l’arresto del 44enne accusato di aver picchiato la compagna al volto e di averla minacciata di morte. Questa mattina, 25 settembre, il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Latina, ha ascoltato l’uomo di origini romene residente a Capoverde. L’indagato ha ammesso di aver avuto una discussione con la vittima, ma ha anche detto di non averla picchiata.

Ha spiegato che quella sera avrebbero bevuto entrambi e che non sa come la donna si sia procurata la frattura al naso. “E’ stata lei ad aggredirmi quando sono tornato a casa” ha continuato e poi “Era talmente ubriaca, non so come si sia procurata le lesioni”.

Diversa la versione della donna che era stata costretta ad andare al pronto soccorso per il trauma facciale riportato dopo la presunta aggressione. La prognosi è di 25 giorni. L’uomo dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni.