Cimitero di auto a Spigno Saturnia, sparito il materiale sequestrato

Di nuovo nei guai la 31enne di Spigno Saturnia denunciata la scorsa settimana dai carabinieri forestali di Minturno per ricettazione a seguito di un blitz in un terreno di sua proprietà trasformato in un cimitero di auto. Questa volta si è beccata un deferimento da parte dei carabinieri della locale stazione per “sottrazione di cose sottoposte a sequestro”.

La donna è accusata della sparizione del materiale sequestrato e depositato nell’area di cui la stessa ne  era custode.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti