Coronavirus, chiusi i mercati a Fondi: le indicazioni del sindaco Maschietto

    Beniamino Maschietto

    Chiusi i mercati a Fondi. “In via prudenziale” ha spiegato il sindaco di Beniamino Maschietto è stata sospesa per sabato 7 e domenica 8 marzo 2020 l’attività presso il mercato coperto di via Gioberti e il mercato giornaliero di viale Marconi e per domenica 8 marzo nell’area mercatale di Mola S. Maria.

    Il vice sindaco di Fondi Beniamino Maschietto ha diffuso inoltre un manifesto con informazioni riguardanti le misure di contrasto e contenimento del Covid 19.

    In data odierna è stato attivato il Coc – Centro Operativo Comunale di Protezione Civile finalizzato al monitoraggio dell’evolversi dell’emergenza COVID-19.

    “Considerata la continua evoluzione del quadro sanitario – ha spiegato ancora il primo cittadino – per la quale si resta in attesa di comunicazioni e dati aggiornati da parte degli Enti preposti, si precisa che le suddette disposizioni potranno essere confermate o parzialmente revocate, con tempestiva comunicazione alla cittadinanza”.

    Restano confermate le raccomandazioni e disposizioni già divulgate nei giorni scorsi. Si raccomanda il mantenimento nei contatti sociali della distanza di sicurezza tra le persone di almeno un metro.

    Si raccomanda agli anziani oltre i 75 anni e alle persone sopra i 65 con patologie o che non sono in buona salute di rimanere a casa. Al tempo stesso si raccomanda anche a chi ha solo qualche linea di febbre e non è mai stato nelle zone a rischio contagio o non è mai entrato in contatto con possibili positivi di evitare contatti e vita sociale.

    Inoltre, allo scopo di prevenire e contenere l’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili, si è disposta l’applicazione presso gli uffici comunali di misure finalizzate a garantire la salute degli utenti e dei dipendenti comunali:

    Giorni e orari di ricevimento sono indicati sul portale istituzionale del Comune di Fondi e all’esterno della Casa comunale. Tutti i servizi riceveranno una persona alla volta e gli utenti in attesa dovranno sostare nell’atrio rispettando la distanza di almeno un metro tra di loro. Per informazioni per le quali è possibile evitare di accedere presso gli Uffici, gli utenti sono invitati ad utilizzare i mezzi informatici e i numeri di telefono.

    Chi avesse sospetti sull’insorgenza della sintomatologia virale è invitato a non recarsi presso il pronto soccorso bensì contattare il proprio medico di base e a telefonare ai numeri 1500 – 112 e 800.118.800.