Facoltà di economia, nuova laurea magistrale e doppio titolo di studio

facoltà di economia
L'incontro all'università di Economia. Al centro il professore Marco Benvenuti

L’università è cambiata e la facoltà di Economia della Sapienza di Latina si adegua ai tempi. Lo fa con una nuova laurea magistrale, ma soprattutto con l’idea che l’internazionalizzazione sia la carta vincente per i suoi studenti.

Dal prossimo anno sarà possibile conseguire un doppio titolo di studio, uno rilasciato dall’università di Latina e un altro dall’università di Norimberga, in Germania. Un’occasione unica per gli studenti che hanno una buona base di inglese o che intendono migliorarla, che potrebbe spalancare le porte del lavoro.

Un’esperienza che vedrebbe i due giovani selezionati – il numero, ha spiegato la professoressa Annamaria Tarola questa mattina nell’incontro con gli studenti, è destinato a crescere – trascorrere un semestre a Norimberga e conseguire lì alcuni esami in lingua inglese. E il semestre successivo, a Latina, quando arriveranno i loro colleghi dell’università tedesca, per seguire ancora le lezioni in inglese e laurearsi poi con una tesi – su un tema a scelta – sempre in inglese.

Alcuni esami quindi della nuova laurea magistrale “Economia, management e diritto d’impresa” si terranno sia in italiano, che in inglese. Gli studenti potranno scegliere in che lingua seguirli.

Oltre a questa opportunità l’università, ha spiegato il presidente del consiglio di area didattica di Economia, Marco benvenuti, c’è l’Erasmus. Un periodo di studio in una università all’estero, durante il quale sostenere esami, ma anche arricchirsi umanamente. Lo hanno confermato due studenti, questa mattina, che tornano dalla Polonia: Davide Bennardello e Patrick Galeotto. “Se i dubbi sono lasciare famiglia ed amici e il denaro necessario per sostenere le spese – hanno detto – vi assicuriamo che si trova un’atmosfera familiare, si fanno subito nuove amicizie e le borse di studio ora permettono di sostenere tutte le spese”. “Si tratta di una esperienza importante – hanno continuato – che accresce la fiducia in se stessi, permette di mettersi in gioco e nel curriculum può distinguere un laureato da un altro che ha sostenuto lo stesso corso di studi. Inoltre migliora ovviamente il livello di inglese”.

Per chi fosse interessato c’è un bando aperto che scade il prossimo 5 giugno. L’invito è quello di partecipare. Tutte le informazioni si possono trovare sul sito della facoltà.

Il nuovo corso di laurea è diviso in due curriculum “Economia per l’impresa e le professioni” ed “Economia digitale dell’innovazione”. “Abbiamo deciso – ha spiegato Benvenuti – di avviare una riflessione durata un anno e di offrire qualcosa di nuovo a livello nazionale. Con i due curriculum, quindi, e con lo sviluppo dell’internazionalizzazione. Proprio perché la facoltà è in crescita e ha un alto livello di soddisfazione, siamo voluti andare oltre. L’obiettivo è quello di fare di questo luogo un luogo vivo. Presentare un’offerta che sia culturalmente, socialmente ed economicamente entusiasmante”.

 

 

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti