Gaeta, prostituzione minorile: 70enne dai domiciliari in carcere

    Il carcere di Cassino

    Si aprono le porte del carcere per un uomo di 70 anni di Gaeta, per evasione dagli arresti domiciliari. Gli agenti della squadra Anticrimine del commissariato di Gaeta, hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Napoli.

    L’uomo è indagato per i reati di favoreggiamento e sfruttamento delle prostituzione minorile. Insieme ad altri complici, avrebbe approfittato delle condizioni sociali disagiate di minori extracomunitari, per lo più dell’est Europa, che offrivano prestazioni sessuali in cambio di pochi euro. Il tutto avveniva mentre i genitori dei giovani erano al lavoro presso alcune aziende agricole, del tutto ignari di quello che accadeva ai loro figli.

    L’arrestato è stato tradotto presso l’istituto penitenziario di Cassino.