Intimidazione Parco Circeo, Zingaretti: solidarietà ai carabinieri forestali

atto intimidatorio

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha espresso solidarietà e vicinanza alle donne e agli uomini del Comando dei Carabinieri Forestali che ogni giorno presidiano il Parco del Circeo.

Oggi il rinvenimento di tre taniche di benzina, liquido sparso davanti all’ingresso della sede di Sabaudia e una lettera indirizzata al comandante della stazione dei carabinieri forestali Sabaudia-Parco.

“Non saranno di certo lettere di minaccia o taniche di benzina a intimidire o frenare l’impegno di chi, ogni giorno, lavora per il rispetto della legalità e per la tutela del nostro patrimonio ambientale. Sono certo – afferma Zingaretti – che presto saranno individuati i responsabili di un gesto vile e inaccettabile”.

Sul brutto episodio sono interventi altri esponenti politici della Regione Lazio.

“Piena e massima solidarietà al Comando forestale dei Carabinieri del Parco nazionale del Circeo – le parole dell’assessore regionale all’Ambiente Enrica Onorati – . Un gesto vile, che tocca nel profondo ognuno di noi, sia come Istituzioni che come cittadini, tutti parte di uno stesso sistema che lavora a tutela della legalità e della giustizia. Al Comandante dei Carabinieri e al Direttore del Parco, e al loro personale, la nostra piena e totale vicinanza. Attendiamo fiduciosi l’esito delle indagini”.

“Le minacce rivolte alla Forestale e le taniche di liquido infiammabile rinvenute al Parco del Circeo sono un bruttissimo segnale per il territorio pontino e per l’intera regione – ha aggiunto il consigliere Enrico Forte del Pd -. Il rispetto delle regole rappresenta un principio  di  sana convivenza al quale troppi vogliono sottrarsi. La mia solidarietà a chi, quotidianamente, lavora per la tutela dell’Ambiente e si adopera per scovare ogni sorta di abuso. E un incoraggiamento ad andare avanti nonostante le difficoltà, poiché le istituzioni saranno vicine alle persone sotto minaccia”.

”Gli intimidatori devono marcire in galera! Le istituzioni e l’Arma non si piegheranno mai, continuando a combattere per assicurare alla giustizia chi predilige l’illegalità e la criminalità. Solidarietà al comandante dei Carabinieri forestali e all’ente parco, siamo al loro fianco!”. Così in una nota il capogruppo della Lega in Consiglio regionale del Lazio Orlando Angelo Tripodi.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti